Latina. Diagnosi sbagliata, una assoluzione e quattro condanne

Un’ assoluzione e quattro condanne per la morte di Karin Dalla Senta, la giovane di 26 anni di Latina deceduta nell’aprile del 2013 per una appendicite trasformatasi in peritonite.

La sentenza è arrivata dopo oltre due ore di camera di consiglio.

Assolta l’infermiere del 118 che aveva ricevuto la chiamata di intervento e insistito nel trasportare la giovane con un mezzo di soccorso.

Condanna a un anno e quattro mesi al medico di base, nove mesi al medico di guardia del Pronto Soccorso dell’ospedale Santa Maria Goretti,

sei mesi all’infermiera del triage del Santa Maria Goretti e ad un’altra infermiera.

CONDIVIDI