Paliano: Inaugurato il nuovo “Centro di Inclusione Sociale”, un traguardo per la comunità

Una nuova realtà al servizio della comunità palianese, dedicata al sostegno attivo delle famiglie che ogni giorno vivono nel concreto le difficoltà legate alla disabilità dei propri congiunti. Questo è il traguardo celebrato sabato scorso con l’inaugurazione del “Centro di Inclusione Sociale”, struttura ricavata dall’Amministrazione Alfieri negli spazi riqualificati dell’ex consultorio di via del Pontone.

L’iniziativa, introdotta dall’assessore alle Politiche sociali Eleonora Campoli, ha visto la partecipazione del dottor Roberto Proietti dell’Aiso, Associazione Italiana Solidarietà, il gestore delle attività del centro; di Antonio Vannisanti, in rappresentanza della Regione Lazio e dell’assessorato alla Sanità. Hanno suggellato l’evento i saluti istituzionali e i ringraziamenti del sindaco Domenico Alfieri, seguiti dal contributo di Marco Bonini, attore e scrittore, che ha condiviso con i presenti la propria esperienza di vita con il mondo della disabilità, affrontata di recente nel suo ultimo romanzo “Se ami qualcuno dillo”, dedicato al padre. Presenti all’iniziativa anche il presidente della Bcc Giulio Capitani e il vicesindaco e assessore ai Servizi sociali di Colleferro, Diana Stanzani.

“Questa nuova struttura – ha dichiarato l’assessore Campoli – nasce con lo scopo di fornire un punto di riferimento per i nostri ragazzi e le loro famiglie che affrontano nel quotidiano la sfida della disabilità. Un luogo sicuro e protetto, in cui poter svolgere laboratori, attività intellettuali e manuali, dialogare e aprirsi al confronto praticando in maniera concreta, giorno per giorno, il concetto di inclusione. Il mio ringraziamento va al presidente dell’Aiso Roberto Cicini per la disponibilità e l’impegno, a tutti i volontari che ci hanno aiutato ad allestire gli spazi, ad Antonio Cielo e al centro diurno Artisticamente che ci ha fatto visita, alle famiglie, all’Ente Palio per il contributo che hanno donato consentendo l’acquisto dei primi materiali”.

“I servizi legati ai bisogni sociali della nostra città hanno rappresentato e rappresentano una priorità per la nostra amministrazione – ha aggiunto il sindaco Alfieri – Con l’apertura di questo centro potenziamo la rete dei servizi territoriali. Anche io voglio ringraziare tutti coloro che hanno reso possibile questo risultato, in primo luogo l’assessore Campoli per il lavoro svolto, l’associazione Aiso che coordinerà le attività e la Regione Lazio”.