Patrizi (Lega) risponde a Buschini sulle proteste di Anagni

Giuseppe Patrizi

In risposta alle recenti dichiarazioni di Mauro Buschini, sulla protesta dei cittadini in difesa del primo soccorso della città di Anagni, duro l’intervento di Giuseppe Patrizi, già commissario straordinario della Provincia e dirigente provinciale Lega: “Le dichiarazioni di Buschini sono ridicole. Accusare la giunta regionale della Polverini, che risale a circa sei anni fa, serve a nascondere soltanto le proprie responsabilità, visto che la giunta di cui ha fatto parte Buschini ha governato per una intera legislatura, iniziandone anche un’altra da qualche mese, e pertanto ha avuto tutto il tempo necessario per analizzare ed eventualmente modificare i decreti da lui ritenuti non rispondenti alle esigenze del territorio. Così come è stato solerte a proporre la sostituzione del Direttore generale della ASL, a mio avviso commettendo un grave errore, poteva fare altrettanto con le misure sanitarie ritenute sbagliate. Un bravo amministratore non va alla ricerca dei “colpevoli” o dei capri espiatori, ma si adopera per risolvere i problemi dei cittadini.
Caro Buschini, la realtà è un’altra. La sanità del Lazio è a dir poco da “terzo mondo”, basta far visita a qualche pronto soccorso in provincia di Frosinone per rendersene conto. Non di certo per colpa degli operatori sanitari che, anzi, cercano di fare il possibile per far fronte alle gravi carenze. Anziché soffermarsi a criticare il passato, Buschini dovrebbe meditare sulle iniziative che il governo Zingaretti ha messo in atto sul territorio in tutti questi anni, mi riferisco ad esempio alle case della salute. Farebbe bene a fare un giro ogni tanto per vedere se funzionano. Bene ha fatto il sindaco Natalia, e sono pienamente d’accordo con lui e con le associazioni, a porre l’accento sulla grave crisi nel settore, in particolare nell’area nord della provincia. Esemplare è stata la risposta che i cittadini hanno dato alla manifestazione. E bene ha fatto anche Cristofari, primario del pronto soccorso di Frosinone e serio professionista, a dire che invece si può intervenire nell’area nord con una struttura che può fare emergenza vera. Bisognerebbe sfruttare quella esistente ad Anagni, quantomeno per il primo intervento. Rammento a Buschini che la provincia di Frosinone ha 91 comuni, circa il 50% montani, e circa cinquecentomila abitanti, a fronte di strutture sanitarie assolutamente insufficienti. A rimetterci sono come sempre i cittadini che spesso, per curarsi, o sono costretti ad andare fuori regione o a rivolgersi a strutture private”.

Dario Facci on BloggerDario Facci on FacebookDario Facci on Youtube
Dario Facci
Direttore at Pertè Online
Dario Facci è un giornalista e un fotografo, ha iniziato nella rivista mensile “Lo Stato delle Cose” e ha lavorato presso RTM RadioTeleMagia, RTM Televisione, TVN Televisione, Lazio Tv. Ha diretto Ciociaria Oggi, l’edizione frusinate de L’Opinione, Accademia del Buongustaio, Numero Zero, Perté Magazine, Il Regionale, La Provincia Quotidiano.

E’ attualmente direttore di Perté Week, Perté Online e Radio Pertè. Ha collaborato con L’Unità, La Repubblica, Sinistra Europea, Qui Magazine, To Be, Ciociaria Turismo. Sue fotografie sono state pubblicate su Ciociaria Oggi, La Repubblica, L’Unità, iI Tempo, La Gazzetta del Mezzogiorno, Novi Listi Glas Istri (Croazia), Primer Acto (Spagna), Village Voice (Stati uniti d’America), La Maga (Cile), To Be, Qui Magazine, Accademia del Buongustaio, Numero Zero, Pertè Magazine, Perté Week