Rassegna “Rock Act”, bilancio più che positivo

Bilancio più che positivo per la quinta edizione della Rassegna ROCK ACT, che ha animato lo scorso fine settimana a Ferentino. L’evento, un vero e proprio festival di musica rock, in stile Woodstock, ha radunato tantissimi appassionati e non presso la Rotonda del Vascello.

Una scelta vincente da parte degli organizzatori: il Comune di Ferentino, la Pro Loco, Capuano Musica, Open Bio Medical  Initiative, Unità di Strada Cassino, Black Lions e Radio Ferentino, che ha trasmesso in diretta streaming la tre  giorni.

Oltre alla musica e agli spettacoli, i tanti appassionati hanno potuto anche ammirare le bellezze storico culturali della città di Ferentino, in collaborazione con la Pro Loco e le guide turistiche locali.

La manifestazione è una delle tante iniziative che il Comune sta organizzando per animare la stagione estiva, all’interno del  cartellone “Ferentino Estate 2017, Vivi la città”, il Festival dello Street Food e che prevede Ferentino Acustica il prossimo 1 e 2 luglio.

Tante giornate all’insegna dell’allegria, del divertimento, della musica, della buona cucina, dello sport, che termineranno il prossimo mese di settembre con la manifestazione di punta dell’estate Ferentino è.

“Si conferma la qualità di una manifestazione ormai arrivata alla quinta edizione – ha dichiarato il sindaco Antonio Pompeo – una formula di successo che punta sul rock e sulla presenza di band e artisti di qualità, oltre a tanti giovani emergenti. Senza contare che Rock Art rappresenta anche un valore aggiunto per il turismo e l’economia locale, viste le presenze in città che riesce a favorire”.

“Complimenti agli organizzatori, in particolare a Franco Cesaretti e al suo staff, ai referenti di Radio Ferentino e ci prepariamo già a lavorare all’edizione 2018”.

“Sono tante le manifestazioni in programma nella nostra città quest’estate – ha concluso il sindaco – frutto della collaborazione tra l’Amministrazione comunale e le tante realtà associative. Per cui l’invito è quello di venire a Ferentino a trascorrere le serate, perché ne vale la pena”.

 

Cinzia Cerroni
CONDIVIDI