Regione: Aree di crisi non complessa, la Giunta approva l’Accordo di Programma con il Mise

Sono in arrivo dal Ministero dello Sviluppo Economico (Mise) e dalla Regione Lazio oltre 5,4 milioni di euro a sostegno dei progetti imprenditoriali nel territorio regionale.

Infatti, è stata varata oggi dalla Giunta Regionale la delibera, proposta dall’assessore allo Sviluppo Economico Gian Paolo Manzella, che approva il testo dell’Accordo di Programma (Adp) tra il Mise, la Regione e Invitalia per il sostegno agli interventi di riconversione e riqualificazione produttiva, previsti dalla legge 181 del 1989. Interventi da realizzare nelle 7 Aree di Crisi Industriale Non Complessa del Lazio, vale a dire il Sistema Locale del Lavoro di Cassino, composto da 31 Comuni; il Sll di Sora, 23 Comuni; il Sll di Fondi, 5 Comuni; il Sll di Gaeta, 3 Comuni; il Sll di Latina, 9 Comuni; il Sll di Montalto di Castro, 8 Comuni e il Sll di Rieti, 11 Comuni.

Con la firma dell’Adp, che dovrà avvenire entro il 28 settembre, verranno sbloccati da una parte 4,5 milioni di euro dal Mise (quota destinata al Lazio dei 64 milioni di euro del Fondo nazionale per la Crescita Sostenibile); dall’altra 900.000 euro di cofinanziamento regionale. In totale 5,4 milioni di euro che verranno usati per finanziare le domande di sostegno dei progetti di riconversione e riqualificazione produttiva previste dalla legge 181, già ricevute nei mesi scorsi dallo sportello istituito dal Mise presso Invitalia.

Qualora, invece, ci fossero economie, la Regione potrà selezionare nuovi progetti di investimento con un ulteriore bando.