Terracina: Il sindaco riceve il Comitato pro ospedale

Come sottolineato nei giorni scorsi, il Comitato Pro Ospedale di Terracina ha interessato il sindaco Procaccini e il delegato alle Politiche Sanitarie Maurizia Barboni dell’annoso problema riguardante il “Fiorini”, tra carenza di personale e ritardo nella realizzazione dell’Osservazione Breve Intensiva presso il Pronto Soccorso. Un incontro resosi necessario dopo il silenzio della Asl alle continua sollecitazioni del Comitato stesso.
Grande preoccupazione è emersa a causa della carenza degli anestesisti che non consente di affrontare adeguatamente gli interventi ordinari di elezione e le urgenze, dei medici di ortopedia, oltre alla nomina del responsabile della UOSD e di medicina. Emergenze acuite dall’imminente stagione estiva che porterà il solito intasamento soprattutto al Pronto Soccorso. A tal proposito il Comitato ha fatto presente il grave ritardo ad espletare la gara d’appalto per dare inizio ai lavori, dopo l’approvazione del progetto da parte della ASL, di ampliamento la ristrutturazione del pronto soccorso per l’istituzione dell’OBI, con sei posti letto, con un finanziamento di 674.000 euro del 10 aprile del 2016.
E’ stato quindi chiesto al Sindaco e alla delegato alla sanità, di intraprendere le necessarie iniziative per sollecitare gli organi della ASL a risolvere questi gravi problemi non più procrastinabili.
Dal canto suo il Sindaco si è impegnato a chiedere un incontro con il Direttore Generale della ASL per ribadire la grave carenza di personale e la necessità di dare inizio ai lavori per l’ampliamento e adeguamento del pronto soccorso.
Il passo successivo del Comitato Pro Ospedale è quello di investire del problema il Presidente e i capigruppo del consiglio comunale di Terracina, per le iniziative.
Intanto, nella giornata di ieri, i rappresentanti del Comitato sono stati contattati dalla segreteria del Direttore Sanitario, annunciando un imminente incontro entro la fine di questo mese.