Sora, vuole farla finita gettandosi da un cavalcavia della superstrada: salvato dalla Polizia di Stato

Nel tardo pomeriggio di ieri è arrivata sulla linea 113 del Commissariato di Sora la segnalazione di un’autovettura parcheggiata sulla superstrada Sora Avezzano (all’altezza di uno dei cavalcavia più alti) e di una persona sporta sul parapetto con probabili intenti suicidi. Una Volante è subito partita a sirene spiegate per raggiungere il luogo indicato. Su posto gli agenti hanno trovato effettivamente un uomo ancora sporto sul parapetto,  intento a guardare insistentemente al di sotto del ponte. Alla vista della Volante l’uomo si è allontana repentinamente, raggiungendo la propria auto e partendo a velocità sostenuta. Gli agenti hanno inseguito e raggiunto l’auto, intimando al conducente di fermarsi. Ma questi, invece, ha proseguito la marcia, fino a quando ha arrestato la corsa in piena curva, in un tratto di strada particolarmente a rischio per la propria ed altrui incolumità. I poliziotti si sono avvicinati trovando l’uomo in evidente stato di agitazione,  tremante ed in preda ad una crisi di pianto. Il sessantaquattrenne, residente a Sora, tra le lacrime ha confidato di essere stato sul punto di togliersi la vita, gettandosi dal cavalcavia, e di aver desistito solo per via del loro imprevisto arrivo. Gli operatori di polizia dapprima hanno tranquillizzato l’uomo per poi affidarlo alle cure dei sanitari del nosocomio sorano e dei propri cari nel frattempo avvisati. A scopo cautelativo, proprio questa mattina,  personale del Commissariato di Sora ha sottoposto a sequestro armi regolarmente detenute dall’uomo.

CONDIVIDI