Barletta: Non sto nel mucchio dei sindaci che hanno favorito Acea

Il sindaco di Supino, Gianfranco Barletta

“Non voglio essere tacciato di non aver fatto il mio dovere e di non aver agito nell’interesse dei cittadini”. Su tutte le furie il sindaco di Supino, Gianfranco Barletta, sia per l’esito dell’Assemblea dei Sindaci, sia per gli articoli di stampa che tendono a accomunare tutti i sindaci nel naufragio di venerdì scorso.

“Ho votato – precisa il sindaco – a favore della proposta predisposta dalla Segreteria Tecnico Operativa. Questa proposta prevedeva un conguaglio di 34 milioni di euro spalmato in più annualità ed agevolazioni tariffarie per i nuclei familiari disagiati. L’alternativa era la proposta di ACEA che pretendeva un conguaglio di 80 milioni di euro e nessuna agevolazione per i nuclei familiari disagiati. Era l’occasione, dunque, in cui bisognava  avere il coraggio di assumersi le proprie responsabilità e votare una proposta vicina alle esigenze dei cittadini, cosa di cui mi sono fatto carico fino in fondo nel rispetto dei cittadini del nostro territorio”.

“Quattordici sindaci, tra cui il sottoscritto – afferma ancora Barletta – hanno votato a favore dell’unica proposta tecnicamente, amministrativamente e giuridicamente sostenibile: quella avanzata dalla STO, che abbassava le richieste dell’Acea, applicava ad essa le sanzioni e ne riduceva di molto le pretese, mantenendo inalterati gli investimenti”.

 

“Sicuramente – conclude Barletta – la stragrande maggioranza delle persone dirà che l’importante è non averla data vinta ad Acea e dunque va bene anche che non si è votato nulla, basta che non si sono votati gli aumenti. Quando, invece, è proprio quest’ultima posizione ad aver favorito, per l’ennesima volta, Acea che ora potrà vedere esaudite richieste e tariffe ben più esose per tutti noi”.

 

 

Dario Facci on BloggerDario Facci on FacebookDario Facci on Youtube
Dario Facci
Direttore at Pertè Online
Dario Facci è un giornalista e un fotografo, ha iniziato nella rivista mensile “Lo Stato delle Cose” e ha lavorato presso RTM RadioTeleMagia, RTM Televisione, TVN Televisione, Lazio Tv. Ha diretto Ciociaria Oggi, l’edizione frusinate de L’Opinione, Accademia del Buongustaio, Numero Zero, Perté Magazine, Il Regionale, La Provincia Quotidiano.

E’ attualmente direttore di Perté Week, Perté Online e Radio Pertè. Ha collaborato con L’Unità, La Repubblica, Sinistra Europea, Qui Magazine, To Be, Ciociaria Turismo. Sue fotografie sono state pubblicate su Ciociaria Oggi, La Repubblica, L’Unità, iI Tempo, La Gazzetta del Mezzogiorno, Novi Listi Glas Istri (Croazia), Primer Acto (Spagna), Village Voice (Stati uniti d’America), La Maga (Cile), To Be, Qui Magazine, Accademia del Buongustaio, Numero Zero, Pertè Magazine, Perté Week
CONDIVIDI