Frosinone: Confartigianato Imprese inaugura domani gli incontri elettorali con i candidati

Augusto Cestra

Iniziano domani, domenica 18 febbraio, gli incontri con i candidati alle elezioni politiche e regionali del 4 marzo, promossi da Confartigianato Imprese Frosinone nella sua sede di via Armando Fabi 163.

Alle ore 11 apriranno la serie degli appuntamenti elettorali la candidata alla presidenza della Regione, del Movimento 5 Stelle, l’onorevole Roberta Lombardi,  e i sei candidati della sua lista al Consiglio regionale. Saranno presenti anche i candidati del Movimento di Camera e Senato nei Collegi della provincia di Frosinone con la partecipazione del vicepresidente del Parlamento Europeo, onorevole Fabio Massimo Castaldo.

Lunedì 19 febbraio, invece, alle 17,30 sempre nella sede dell’associazione in via Armando Fabi sarà la volta del coordinatore regionale della Lega di Matteo Salvini e candidato alla Camera dei Deputati nel collegio Uninominale di Frosinone Francesco Zicchieri. Il candidato del Centrodestra alla Camera, avendo già fatto visita nella sede di Confartigianato Imprese Frosinone e avuto occasione di rendersi conto di persona della moltitudine di attività che svolge l’associazione per aziende, giovani e famiglie all’interno delle proprie strutture di via Armando Fabi, ha richiesto un incontro con le categorie interessate al fine di portare a conoscenza il suo impegno a favore del territorio.

Martedì 20 febbraio, alle 16, sempre nella sede di via Armando Fabi, si confronterà con i dirigenti e collaboratori di Confartigianato il candidato del Partito Democratico al Consiglio Regionale Simone Costanzo.

Nei tre gli incontri, aperti a tutti, saranno portate all’attenzione dei candidati le priorità e necessità delle piccole e medie imprese, nonché di giovani, famiglie e fasce deboli, tutti concetti cari a Confartigianato.

“Il difficile periodo fatto di incertezze che stiamo attraversando in tutti i contesti sociali – dichiara in proposito il presidente di Confartigianato Imprese Frosinone Augusto Cestra – lo si supera soltanto attraverso interventi strutturali a favore delle categorie che rappresentiamo, rivelatesi di importanza vitale per la nostra economia e che hanno tenuto botta ai contraccolpi della crisi economica, riuscendo nonostante tutto e attraverso il brand Ciociaria ad essere apprezzate nel mondo. Le nostre imprese hanno capito che aggregandosi in sistemi associativi riconosciuti si può uscire dalla crisi. Consapevoli di questo è ora che la politica e i politici riportino l’attenzione verso le associazioni di categoria per far restituire alle stesse quel ruolo di attori principali per recepire al meglio le istanze delle varie categorie. L’associazione che rappresento sarà aperta, sia durante la campagna elettorale che dopo, a tutti i candidati e forze politiche che saranno favorevoli a sostenere le cause della piccola impresa, dei giovani e delle famiglie”.