Elezioni: Sei proposte di Daniela Bianchi per “il territorio che verrà”

Sei progetti subito realizzabili per la provincia di Frosinone che verrà. Sono quelli proposti dalla candidata alla Regione e capolista della “Lista Zingaretti”, Daniela Bianchi.

“Dopo avere portato a casa importanti progetti, dall’Accordo di Programma del 2013 alla Legge sui Cammini, dal sostegno alle adozioni agli interventi sull’autismo, per arrivare all’ultimo grande risultato quale la nascita del Biodistretto nella Valle di Comino, lancio sei grandi proposte – spiega la candidata al Consiglio Regionale – La prima proposta riguarda i giovani, con la trasformazione delle scuole in veri e propri Campus nelle ore pomeridiane. La seconda riguarda lo sviluppo di un’agricoltura sana e biologica con l’avvio definitivo del Biodistretto nella Valle di Comino. Come terza proposta vorrei continuare a lavorare su quella che chiamo Economia della bellezza, con lo sviluppo dei piccoli Comuni e delle aree interne grazie ai Cammini, ai Borghi e alla valorizzazione di aree naturali come i Monti Ernici e i Lepini. Per le grandi città, invece, propongo la nascita di aree urbane in cui i Comuni possano gestire insieme i servizi e attrarre così i grandi progetti ed eventi. Come quinta azione – conclude Daniela Bianchi – propongo di sostenere l’avvio di Aree industriali 4.0, a zero burocrazia. Infine, sarà fondamentale lavorare sulla Ryder Cup 2022 di Roma, il terzo e più importante evento sportivo a livello internazionale dopo i Mondiali di calcio e le Olimpiadi. Fiuggi, con le sue strutture e i suoi campi da golf, non può lasciarsi sfuggire un’occasione del genere”.