Boville Ernica: Il candidato sindaco Enzo Perciballi lancia il progetto della filiera turistica

Una filiera per far decollare il turismo, sfruttando le bellezze artistiche e naturali del territorio di Boville Ernica. Si tratta di un progetto molto articolato e studiato nei minimi dettagli quello messo a punto dal consigliere comunale Enzo Perciballi, candidato sindaco alle Amministrative del 10 giugno.

“Stiamo elaborando un piano che permetterà di parlare di turismo vero anche a Boville Ernica – spiega Perciballi – Creeremo strumenti e servizi che invoglieranno i visitatori a fare almeno un pernottamento. In questo modo, la differenza per il circuito economico locale sarà sostanziosa. Sarà una vera e propria filiera turistica con tanto di piano commerciale e capace di generare indotto. La prima cosa da fare però – prosegue il candidato entrando nel vivo del progetto – è la realizzazione di un Ufficio turistico comunale, che sia in grado di raccordare le varie risorse artistiche e naturali a nostra disposizione. Penso a un accordo con le Parrocchie per favorire le visite alle nostre bellissime chiese. Coinvolgeremo i privati in modo da rendere fruibili al pubblico anche strutture finora riservate allo sguardo dei pochi più fortunati. Instaureremo un nuovo dialogo con il Monastero delle Benedettine per sfruttare al meglio, sempre a livello turistico, sia il sarcofago paleocristiano sia la Cappella Simoncelli, con il Mosaico dell’Angelo di Giotto, nella chiesa di San Pietro Ispano, oltre all’imponente Palazzo Filonardi”.

Ma secondo Perciballi sarà di fondamentale importanza “anche la segnaletica turistica, unita alle moderne tecnologie. Ormai la maggior parte delle persone è dotata di smartphone. Attraverso l’uso dei codici Qr riprodotti sulla cartellonistica, i visitatori accederanno alle informazioni necessarie e a un apposito sito Internet da realizzare con un progetto di Servizio civile. In questo portale, i turisti troveranno spiegazioni dettagliate di ciò che stanno vedendo, ma anche video con riproduzioni vocali che potranno ascoltare mentre svolgono la loro visita”.

Il candidato sindaco conclude: “Ma affinché ci sia una vera filiera, occorrono anche posti letto che finora nessuno si è mai preoccupato di creare. Incentiveremo pertanto la nascita dell’Albergo diffuso e dei B&B, favorendo la nascita di percorsi trekking e maneggi per dare al turista lo stimolo a rimanere nel nostro paese più di un giorno. Allora finalmente la parola turismo avrà un senso compiuto”.