Anagni: Chiuso il Punto di Primo Intervento, I Cinque Stelle vogliono chiarimenti dalla Regione

WCENTER 0FROADAXFZ - OSPEDALE DI ANAGNI - VITTORIO BUONGIORNO -

“E’ stato chiuso ieri il Punto di Primo Intervento (Ppi) dell’ospedale di Anagni nonostante nei giorni scorsi la Commissione Sanità avesse votato la nostra proposta per tenerlo aperto. Lo ha deciso l’Azienda Asl di Frosinone, attualmente commissariata”.

Lo affermano i consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle, che tornano sulla vicenda del presidio ospedaliero anagnino con un’altra dura nota. “E’ un atto incomprensibile – scrivono i pentastellati del Lazio – che oltre a non recepire il voto della Commissione, è in netta contraddizione con l’atto aziendale della stessa Asl di Frosinone datato 3 agosto 2017, che riconosceva il Punto di Pronto Intervento di Anagni come parte del presidio ospedaliero territoriale. E in quanto tale, veniva escluso dal riordino del sistema ospedaliero disposto dall’allora ministro della Salute, Beatrice Lorenzin. Rimane così scoperto un bacino di utenza di circa 80mila cittadini che ora andranno ad affollare le altre strutture della provincia di Frosinone depotenziando ulteriormente il servizio sanitario del territorio”.

I consiglieri Cinque Stelle concludono: “Chiediamo che il presidente della Regione Zingaretti e l’assessore alla Sanità D’Amato chiariscano al più questo atto incomprensibile che, oltre a ledere il diritto alla salute dei cittadini del Lazio, svuota il ruolo decisionale della Commissione Sanità e delle Istituzioni”.