Acea, Abbruzzese: “Nessuno tenti di cambiare le carte in tavola”

Il consigliere Mario Abbruzzese

“Spero che nessuno tenti di cambiare le carte in tavola. Passati i 180 giorni concessi ad Acea per ottemperare alle numerose inadempienze i Sindaci, se non ci saranno riscontri, dovranno “marciare” dritti verso la rescissione della convenzione con il gestore idrico”. Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese, consigliere regionale di Forza Italia del Lazio e presidente della Commissione Speciale Riforme Costituzionali”.
“I primi cittadini, fino a prova contraria, come tutti i cittadini della Provincia di Frosinone sono ormai in rotta di collisione con Acea ed il giorno della verità è vicino. Siamo in guerra contro un gestore che ha sempre fatto parlare le “carte bollate” e che tenta ogni giorno di mettere le mani sul secondo bacino idrografico d’Europa, Cassino, e che non pensa a garantire mai un servizio efficiente a chi, come i cittadini, è costretto a pagare maxi bollette che rischiano di mettere in ginocchio intere famiglie. Episodi condannati severamente dall’Antitrust”.
Pertanto, non si torna indietro, se non arriveranno gli adempimenti, si marci contro Acea”. Ha concluso Mario Abbruzzese.

CONDIVIDI