Ciacciarelli attacca: “Il nuovo Piano nazionale delle liste d’attesa penalizza i medici”

“Con il nuovo Piano nazionale delle liste d’attesa si penalizzano i medici e il loro operato”. Lo afferma, in una nota, il consigliere regionale forzista Pasquale Ciacciarelli, che aggiunge: “Il problema non sono i medici, che svolgono la loro professione con impegno e passione in contesti oggi più che mai difficili. Il vero problema invece è la carenza di posti letto e quella di personale, che non garantiscono ai pazienti una prestazione sanitaria degna di questo nome”.

Il consigliere regionale calca la mano: “A questo si aggiunge il fatto che molti dei macchinari usati per effettuare gli esami diagnostici sono ormai vecchi e malandati e restano a lungo fermi per essere riparati. Una situazione che crea gravi disagi, oltre all’allungamento dei tempi. Il Piano, inoltre, mette in condizione i medici di rinunciare a svolgere l’attività privata presso altre strutture, perché non sono più nei tempi per inoltrare la comunicazione alla Asl. Si tratta di una penalizzazione vergognosa per l’intera categoria dei dottori. Entro sessanta giorni il Piano sarà approvato in tutte le Asl, Frosinone compresa, mettendo così in una situazione di svantaggio il motore delle corsie ospedaliere, ovvero la categoria dei medici. Sicuramente, non è questo il modo di affrontare il problema della sanità laziale”.