Fca, nel dettaglio gli interventi della Regione Lazio

La Giunta regionale ha stanziato 3,5 milioni di euro per il rilancio dell’indotto Fca e per le infrastrutture a supporto dell’impianto di Piedimonte San Germano. Il programma degli interventi è stato presentato dal presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, durante una conferenza stampa cui hanno partecipato anche il prefetto di Frosinone, Emilia Zarrilli, e gli assessori regionali allo Sviluppo Economico, Guido Fabiani, alle Infrastrutture, Fabio Refrigeri, e ai Rapporti con il Consiglio, Mauro Buschini. Un intervento che prevede lavori infrastrutturali (viari e idrici) che si aggiunge ai circa 1,26 milioni già stanziati a favore della Provincia di Frosinone a luglio 2015 – per opere stradali in corso di realizzazione – e che si inserisce nel quadro della strategia regionale per la reindustrializzazione del sistema produttivo regionale, nell’ambito della quale a partire da luglio prossimo verranno allocati almeno 15 milioni di euro in un bando per le imprese dell’automotive e della logistica. L’obiettivo del Programma operativo è quello di accompagnare il percorso di rilancio produttivo impostato da Fca per l’impianto del cassinate, favorendo le strutture al servizio del sistema produttivo locale. Gli interventi del Programma operativo sono in tutto 8: 6 di tipo viario e 2 relativi ai servizi idrici. Per quanto riguarda i primi (il cui soggetto attuatore sarà l’Astral), questi permetteranno di riqualificare e mettere in sicurezza la SP 281 e di realizzare una rotatoria sulla SP 152; eseguire lavori di manutenzione straordinaria degli impianti di illuminazione stradale delle complanari costeggianti lo stabilimento Fca e della SP 152; installare nuova illuminazione sulla SP 276 e sulla SP 281. Per quanto riguarda gli interventi sulle infrastrutture idriche, saranno realizzati lavori di miglioramento e adeguamento dell’impianto di depurazione consortile di Villa Santa Lucia e lavori di manutenzione straordinaria sull’acquedotto Terme Varroniane.

Cinzia Cerroni
CONDIVIDI