FROSINONE – MAGGIORANZA IN EBOLLIZIONE MA I DICTAT DI FNC NON SEMBRANO IMPENSIERIRE OTTAVIANI

La maggioranza che regge il Sindaco Ottaviani alla guida del comune di Frosinone è in ebollizione. A fare i capricci è il gruppo di Frosinone nel Cuore che si oppone con tutte le sue forze alla sostituzione del suo assessore e vice sindaco, Francesco Trina, per effetto del “carosello” degli assessori che Ottaviani ha istaurato più o meno un anno fa per far fronte alla richiesta legittima di visibilità e partecipazione al governo cittadino della stranumerosa costellazione di gruppi che compongono la sua maggioranza. Una tecnica che a Frosinone nel Cuore (gruppo che sin dalla nascita si è sempre definito come una sorta di guardia pretoriana di Ottaviani) è andata benissimo fin quando il turno della sostituzione non è toccato al suo assessore. Come dire: caro Sindaco sarò un tuo fedelissimo finché mi converrà e ti voglio tanto bene finché sostituisci gli assessori degli altri. Il capogruppo di Frosinone nel Cuore, ha esternato chiaramente la linea: non esiste un accordo scritto che sancisca l’accettazione della tecnica del turnover degli assessori e quindi il gruppo non è tenuto a rispettare alcunché. Ma questo, conoscendo un po’ lo Zar Nicola, non sortirà alcun effetto, infatti dalla sua bocca non viene fuori nulla che appaia distensivo, anzi, pare proprio che sull’argomento venga fuori poco o niente dal Sindaco, tanto che il muro contro muro che Frosinone nel Cuore ha intenzione di innescare per forzare la mano di Ottaviani si sta trasformando in un muro contro “muto”, pessimo segno per Ferrara e amici. Anzi, il faccia a faccia richiesto dal gruppo di Ferrara con il Sindaco sembra sempre meno probabile ogni ora che passa, proprio perché lo Zar non tollera che gli si voglia imporre alcunché, perché il Sindaco sarebbe tranquillo di potersi giovare comunque di una maggioranza anche senza Frosinone nel Cuore e anche perché Fnc fino ad ora ha sempre avallato la girandola degli assessori per il semplice fatto di non aver mai espresso la sua contrarietà. Intanto, negli ambienti della politica locale, su queste faccende, si stanno imperniando cumuli di fantasticherie a cavallo tra l’invenzione e la tattica. Una di queste, assai suggestiva, vuole che esista un disegno superiore nell’agire di Frosinone nel Cuore, un progetto molto acuto che vedrebbe Fnc mettere in difficoltà il primo cittadino espressione del centrodestra, strizzando l’occhio al Pd in chiave elettorale. Ora, non ci sono dubbi che un indebolimento di Ottaviani farebbe assai comodo al Pd, ma può avere un fondamento quell’alchimia, visto che si dissolverebbe nel nulla se solo Ottaviani lasciasse al suo posto il Vice Sindaco Trina, cioè facendo quel che Frosinone nel Cuore gli chiede? Una prospettiva davvero troppo povera per risultare accettabile dagli stessi esponenti del Pd.

Dario Facci on BloggerDario Facci on FacebookDario Facci on Youtube
Dario Facci
Direttore at Pertè Online
Dario Facci è un giornalista e un fotografo, ha iniziato nella rivista mensile “Lo Stato delle Cose” e ha lavorato presso RTM RadioTeleMagia, RTM Televisione, TVN Televisione, Lazio Tv. Ha diretto Ciociaria Oggi, l’edizione frusinate de L’Opinione, Accademia del Buongustaio, Numero Zero, Perté Magazine, Il Regionale, La Provincia Quotidiano.

E’ attualmente direttore di Perté Week, Perté Online e Radio Pertè. Ha collaborato con L’Unità, La Repubblica, Sinistra Europea, Qui Magazine, To Be, Ciociaria Turismo. Sue fotografie sono state pubblicate su Ciociaria Oggi, La Repubblica, L’Unità, iI Tempo, La Gazzetta del Mezzogiorno, Novi Listi Glas Istri (Croazia), Primer Acto (Spagna), Village Voice (Stati uniti d’America), La Maga (Cile), To Be, Qui Magazine, Accademia del Buongustaio, Numero Zero, Pertè Magazine, Perté Week
CONDIVIDI