Gioco d’azzardo, Ciacciarelli (FI):”Servono azioni forti”

Pasquale Ciacciarelli

“Gioco d’azzardo: Occorre una serie di azioni forti anche nella nostra regione. È di qualche ora fa l’ennesimo caso di ludopatia che ha coinvolto un cassinate, scoperto grazie alla solerzia delle forze di polizia del nostro territorio. Urge ora più che mai in un periodo, come quello che stiamo vivendo, di grande disagio economico e sociale, una regolamentazione seria, per combattere questo gravissimo fenomeno.
Sono ormai centinaia – afferma il coordinatore provinciale di Forza Italia, Pasquale Ciacciarelli – i casi che accadono nella nostra provincia di famiglie dilapidate da padri, madri, figli e addirittura nonni che inconsapevolmente incappano in questo dramma. Un fenomeno, quello della ludopatia, che non ha né età ne classe culturale.
A questo punto è giunta l’ora che la Regione Lazio intervenga con urgenza con una serie di misure atte a contrastare sul nascere tale fenomeni. Bene ha fatto la regione Lombardia predisponendo un bando da 2 milioni di euro, per attivare progetti territoriali grazie ad azioni concrete, rivolto ai comuni e alle associazioni. I comuni – conclude Ciacciarelli -dovrebbero regolamentare nel loro territorio anche i luoghi dove vietare l’apertura di tali attività: vicino a scuole, chiese, oratori e centri sociali, luoghi a maggior frequentazione di ragazzi e adolescenti facilmente deviabili, come da me fatto nel comune di San Giorgio a Liri quando ero assessore”.

Cinzia Cerroni