Inquinamento nella Valle del Sacco, i consiglieri regionali M5S sollecitano il Piano di assistenza sanitaria per i residenti

Un'immagine dell'inquinamento del fiume Sacco

“Chiediamo alla Giunta Zingaretti di dare piena attuazione alla nostra mozione approvata in Consiglio, che impegnava la Regione ad avviare un Piano sanitario straordinario di assistenza per i residenti della Valle del Sacco”,

Lo comunicano in una nota i consiglieri regionali del Movimento Cinque Stelle, che aggiungono: “Dopo le segnalazioni di questi giorni, che hanno denunciato la presenza di schiuma maleodorante nelle acque del fiume Sacco e la conseguente notizia dell’apertura delle indagini da parte della Procura di Frosinone, diventa sempre più urgente l’attivazione di misure straordinarie a tutela della popolazione, come avevamo chiesto in una mozione del giugno scorso”.

I consiglieri regionali pentastellati concludono: “Abbiamo firmato la richiesta di un Consiglio regionale straordinario dedicato. Inoltre, abbiamo chiesto e ottenuto per giovedì prossimo alle 10 una Commissione congiunta, Ambiente e Agricoltura, insieme a quella sui Rifiuti, per portare alla Regione la voce del Comune di Ceccano, del Consorzio Asi e della provincia di Frosinone. Infatti, è indispensabile intervenire al più presto su quello che si sta profilando come un gravissimo caso di inquinamento ambientale senza precedenti nel Lazio. La Valle del Sacco e i suoi abitanti non saranno lasciati soli”.