I deputati Frusone e Segneri dal ministro Grillo per discutere sulla Sanità in provincia di Frosinone

I deputati del Movimento 5 Stelle Luca Frusone ed Enrica Segneri hanno incontrato il ministro della Salute Giulia Grillo per discutere sul sistema sanitario in provincia di Frosinone, che presenta enormi criticità.

“Abbiamo da sempre criticato l’operato del commissario straordinario della Asl di Frosinone Luigi Macchitella, che dovrebbe essere rimosso dal suo ruolo. Sia per carenza dei requisiti, sia per le sue azioni che passano dalla chiusura del Punto di Primo intervento (Ppi) di Anagni all’Atto aziendale completamente disatteso – affermano i deputati pentastellati – La Asl di Frosinone è stata così trasformata in un totale Far West amministrativo, dove qualcuno viene lautamente ricompensato per non fare nulla e molti si trovano a fare turni massacranti per dare una risposta alle esigenze del territorio in carenza cronica di servizi”.

Luca Frusone ed Enrica Segneri proseguono con una pesante accusa alla gestione commissariale: “Una gestione pessima che si basa su esternalizzazioni a non finire e che a malapena riesce ad assicurare gli stipendi”. Quindi, i due portavoce alla Camera sottolineano come tutto questo avvenga “con il silenzio assordante del presidente Nicola Zingaretti, commissario regionale alla Sanità nel Lazio, troppo preso a scalare il suo partito”.

La conclusione è altrettanto polemica: “Abbiamo presentato in passato molti esposti su quelli che riteniamo siano abusi, danni erariali e sprechi. Tutto il carteggio è ora nelle mani del ministro: pensiamo che sia arrivato il momento di cambiare realmente passo tutelando e potenziando finalmente la sanità pubblica. Per noi, questa è la priorità assoluta”.