Calcio. Dionisi segnalato alla procura federale. Ha rischiato il daspo

Federico Dionisi in conferenza stampa

Federico Dionisi, ha rischiato il daspo, vale a dire la diffida a frequentare gli stadi. E per un calciatore sarebbe stato davvero clamoroso. Alla fine è stato segnalato  alla procura federale della Figc.

I fatti risalgono alla partita Spezia-Frosinone. L’attaccante del Frosinone ha lanciato dell’acqua da una bottiglia per bagnare i tifosi spezzini della gradinata, colpendo invece alcuni steward.

Durante la partita, Dionisi era stato costantemente bersagliato dai tifosi aquilotti, soprattutto quelli della gradinata, per i suoi lunghi trascorsi nel Livorno, squadra notoriamente poco amata dagli spezzini. Quando gli amaranto erano in B e giocavano contro lo Spezia, Dionisi era considerato un ‘nemico’e lo è rimasto anche ora che gioca nel Frosinone. Il gesto si è verificato quando è stato sostituito da Longo, ripreso  anche dai filmati delle telecamere a circuito chiuso dello stadio.

Starà quindi ai giudici coordinati dall’ex prefetto di Roma Giuseppe Pecoraro decidere su Dionisi, che rischia una multa e una squalifica. Anche perché ad essere colpiti sono stati due steward, che la legge tutela come pubblici ufficiali.

 

Cinzia Cerroni
CONDIVIDI