di Alessandro Lunghi – CONTRO IL CAGLIARI UNA CHANCE SPRECATA… ED ORA LA SFIDA AL NAPOLI!

Frosinone - Cagliari 1-1, foto di Gianmarco Cappadozzi

Un’occasione sprecata, va detto. Dopo la batosta contro l’Inter al Meazza (3-0) con il Cagliari serviva un cambio di passo e ciò, perlomeno sul piano del rendimento, c’è stato. Peccato soltanto per aver perso due punti fondamentali in chiave salvezza, che avrebbero avvicinato i canarini al Bologna (fermo ad 11 al terzultimo posto); si resta invece ad 8, con il Chievo distante sei lunghezze in ultima piazza.

Nota positiva: il primo centro in stagione (secondo di sempre in Serie A) di Francesco Cassata. Il calciatore, in prestito dal Sassuolo e della Nazionale under-21, dopo un inizio di stagione sottotono per via dei pochi minuti giocati, si sta pian piano affermando entrando sempre più nei progetti del suo allenatore.
Ottima gara come sempre di Maiello e Chibsah a centrocampo, così come per Beghetto e Zampano (quest’ultimo uomo-assist sul goal Cassata).
Non brilla Daniel Ciofani: momento difficile per il bomber che, tu per tu con Cragno nel finale, avrebbe la chance per vincere la partita ma non riesce a battezzare l’angolo facendosi ipnotizzare dall’estremo difensore dei sardi e salendo dunque a 450 minuti giocati senza goal (l’ultimo centro, una doppietta, contro l’Empoli il 21 ottobre).

Proprio su quel pallone calciato da Daniel si sono spente le speranze dei frusinati di acciuffare la prima vittoria in casa della stagione. Appuntamento, ci si auspica, rimandato al 16 dicembre quando allo Stirpe arriverà il Sassuolo di Roberto De Zerbi, dopo naturalmente la trasferta del prossimo weekend del San Paolo. Ci attende il Napoli, sulla carta un’altra sfida proibitiva…