di Alessandro Lunghi – NAPOLI DI UN ALTRO LIVELLO, ORA URGE UN CAMBIO DI PASSO!

Napoli - Frosinone 4-0

C’è tantissima delusione nel post gara di Napoli – Frosinone, come si evince anche dalle dichiarazioni di Andrea Beghetto ai microfoni in sala stampa:

Avevamo preparato la gara cercando di limitare gli affondi del Napoli ma il goal all’inizio non ci ha sicuramente aiutato; al Frosinone è mancata l’incisività nelle poche occasioni che abbiamo avuto a disposizione, non siamo stati in grado di mettere in difficoltà la difesa azzurra.

Parole mai quanto vere quelle del terzino gialloazzurro, al termine di una partita in cui il Frosinone, a partire dal suo allenatore (ma, sia chiaro, nessuno è escluso) è sceso in campo già quasi con la consapevolezza di non poter competere contro un’armata, perché di questo stiamo parlando, come quella di Ancelotti.

Troppe differenze tecniche e tattiche son venute fuori tra le due formazioni: inevitabile ciò se si da un’occhiata soltanto ai punti in classifica e, ancor di più, agli obiettivi che entrambe le squadre vogliono conseguire, totalmente diversi e totalmente opposti: da una parte il sogno di restare in categoria, dall’altra il sogno tricolore, di vincere quello scudetto già sfumato lo scorso anno al rush finale.

Domenica al Benito Stirpe arriverà il Sassuolo di Roberto De Zerbi, reduce dalla pirotecnica partita contro la Fiorentina terminata 3-3 al Mapei.
Le prossime quattro partite (Sassuolo per l’appunto e a seguire Udinese in trasferta, Milan in casa e Chievo di nuovo in trasferta) che affronteremo, andranno viste come finali perché delineeranno quello che sarà il nostro campionato.