All’Argos Volley Sora il Premio Coni Lazio

L’Argos Volley Sora aggiunge un altro prestigioso riconoscimento nella bacheca di via Ruscitto: il club bianconero si fregia del Premio Coni Lazio 2016 come società sportiva dell’anno, ricevuto lo scorso martedì presso la città capitolina.

Giunto alla sua quarta edizione, il Premio Coni Lazio ha messo in luce la feconda attività sportiva regionale che prende corpo in piccole e grandi realtà, provenienti da varie discipline, e che si traducono in oltre 17mila società registrate, cui fanno riferimento alcune decine di migliaia di praticanti. Il palcoscenico istituzionale della Regione illumina così la kermesse dal 2013 ed ogni anno focalizza la propria attenzione sulle qualità indiscutibili che decretano i vincitori, perché un’eccellenza sportiva va di pari passo ad una dirigenza illuminata, a braccetto con una presenza concreta sul territorio e si fonda su basi solide. La manifestazione, già di per sé, un progetto ad ampio respiro, ha l’obiettivo di crescere ulteriormente: a tale scopo va letto l’inserimento nella Commissione – giornalisti di rappresentanti di alcune testate provinciali, testimoni diretti della vita locale dei club sportivi.

Durante l’evento si sono celebrate attività di diversa natura, dal volley appunto al basket, dal calcio a 5 alla danza sportiva, dalla canoa al golf, passando per il twirling o il pentathon moderno. Le categorie dei premiati sono state le seguenti: come società sportiva dell’anno l’Argos Volley Sora, appunto, e l’Eurobasket di Roma; come miglior atleta Laura Rogora, Alessandro Spigai e Fabrizio Donato; come miglior dirigente Roberto Pietropaoli e Alberto Pugliesi; come tecnico Felice Mariani e Roberto Petroni; il premio “Andrea Pesciarelli” è invece andato a Maria Beatrice Benvenuti e Stefano Bucci, quello “Cosimo Impronta” a Enzo De Grandis e Carlo Scatena, quello “Stefano Simoncelli” a Riccardo Allegrini, Ilenia Manganiello e Anastasia Cristini; dell’onorificenza del “Ricordo” sono invece stati investiti Maria Pappagallo e Albino Garbari; per la categoria “Comitato Lazio” ha trionfato Sergio Pirozzi, mentre la targa “Speciale Sport Sociale” è andata alla Special Olympics e, in ultimo, quella “Speciale Sport e Simpatia” è andata ad Antonio Giuliani. A presentare la cerimonia Cristina Chiuso e Stefano Pantano, dalle cui mani il vicepresidente del club volsco, Ubaldo Carnevale, e il general manager della Biosì Indexa Sora Adi Lami, hanno ritirato il riconoscimento.

Ed è lo storico fondatore della realtà pallavolistica bianconera, quest’anno alla sua prima stagione in SuperLega, a commentare con visibile emozione il momento:

Cinzia Cerroni
CONDIVIDI