Nastro telato americano: tutto su questo adesivo ultraresistente
Lavoro Adriana  

Nastro telato americano: tutto su questo adesivo ultraresistente

Il nastro telato americano (questo, per intenderci) è conosciuto anche con il nome duck tape e presenta caratteristiche specifiche, che lo differenziano rispetto agli altri nastri adesivi e lo rendono affidabile e duraturo. Posato a pressione, in pochi minuti, il nastro telato americano è rivestito in tessuto resistente impermeabilizzato. Tale elemento fa sì che questo prodotto sia versatile e adatto a riparazioni, imballaggi e manutenzione di impianti di aerazione e riscaldamento. Le origini del nastro telato americano risalgono al secondo Conflitto Mondiale, quando un’azienda che poi sarebbe diventata famosa col nome di Johnson&Johnson brevettò un nastro adesivo resistente all’acqua, per imballare in modo efficace le casse che contenevano le munizioni.

Nastro telato americano: le principali caratteristiche

Il nastro telato americano è dotato di due elementi, quello superiore, il rivestimento esterno, in fibra di cotone, di vetro oppure materiali sintetici, tra cui il nylon e il ryon. Il rivestimento è opportunamente impermeabilizzato mediante una serie di lavorazioni, che prevedono l’applicazione di LDPE, acronimo di polietilene a bassa densità.

Per quanto riguarda la parte adesiva, questa presenta un mix di resine e gomme. Tali componenti conferiscono al nastro telato americano un’aderenza eccellente, su tante superfici differenti. Esteticamente, il nastro telato americano è facilmente riconoscibile, poiché è realizzato in un colore grigio metallizzato. Una simile tonalità deriva dal trattamento del nastro con polvere di alluminio. È importante sottolineare, tuttavia, che il nastro telato può essere prodotto in colorazioni ad hoc, in funzione dei differenti ambiti di applicazione, tra cui la riparazione dei componenti delle motociclette, in particolare le carene. Una delle prerogative principali del nastro telato americano moderno è il suo rivestimento con tessuto dall’armatura non fitta, elemento che conferisce al prodotto un’elevatissima resistenza, sia agli agenti atmosferici, sia nel corso del tempo.

In particolare, il nastro telato americano possiede una resistenza meccanica di gran lunga superiore rispetto ai nastri tradizionali. Inoltre, il duck tape presenta elevato potere adesivo su qualunque superficie, liscia o porosa. Il nastro è impermeabile, conformabile e resistente a temperature estreme, misurabili in un range compreso tra -20 e +85 gradi Celsius. Una volta tagliato, anche con le mani, e applicato, il nastro telato americano assicura una perfetta aderenza, senza seccarsi o sbriciolarsi. Vi sono principalmente due misure standard in cui è possibile trovare il nastro telato americano e sono di 4,8 cm e 5,1 cm di larghezza.

Impieghi più comuni del nastro telato americano

Oltre che per varie riparazioni, nel campo dei motori e dell’impiantistica civile e industriale, il nastro adesivo telato americano è impiegato in tutte le situazioni in cui è necessario un adesivo affidabile, durevole ed efficace. Il nastro americano risulta ideale nella sigillatura dei condotti di aerazione e riscaldamento. In questi casi, è consigliabile utilizzare una tipologia di duck tape appositamente progettata a tale scopo, in quanto quello disponibile in commercio non sempre risulta adeguato.

In particolare, per sigillare i condotti è impiegato il nastro telato americano che presenta un rivestimento politenato, mentre sulla parte adesiva è trattato con speciali solventi. Per quanto riguarda i diversi utilizzi del nastro telato americano, questo è impiegato per aggiustare, impacchettare, proteggere e mascherare rotture e imperfezioni. Grazie alle sue caratteristiche peculiari, il nastro telato americano è largamente utilizzato per qualsiasi attività, poiché risulta affidabile, sicuro e durevole, risolvendo varie problematiche con efficacia e versatilità. Questo tipo di nastro è perfetto anche per effettuare bordature, rilegature, protezioni e rinforzi di vario genere, anche per la sua elevata impermeabilità all’acqua e resistenza ad oli e agenti atmosferici. Per sigillare un condotto è necessario scegliere un nastro americano dal rivestimento non troppo leggero, meglio se in rayon o nylon, mentre per riparazioni non critiche sarà possibile acquistare un duck tape di qualsiasi genere.